fbpx

La storia delle vending machine

Oggi le vending machine sono ormai parte integrante di ogni ambiente lavorativo, universitario o ricreativo, ma la loro storia risale a molto tempo fa.
Intorno al 1900 un gruppo di pescatori greci, che avevano smarrito la rotta a causa di una tempesta, trovò rifugio su una piccola isola nei pressi di Creta. Sul fondo del mare i giovani pescatori rinvennero il relitto di una nave romana del I secolo a.C. in cui, qualche anno più tardi, si trovarono le tracce del primo distributore automatico.

Grazie a varie analisi su materiali e meccanismi ritrovati si è potuto attribuire il progetto dell’apparecchio a Erone di Alessandria, matematico, ingegnere e inventore greco.

L’esigenza che spinse a commissionare a Erone un distributore automatico, fu quella di razionare l’acqua santa all’ingresso dei luoghi sacri. Questo perché alcuni frequentatori erano abituati a raccogliere più acqua del dovuto, obbligando gli officianti a riempire molto frequentemente gli otri.

Per ovviare a questo problema si pensò di distribuire il liquido sacro a pagamento e quindi, Erone, ideò una grande scatola munita di una fessura per le monete. Il soldo avrebbe percorso una sorta di barra alla cui estremità era fissata una corda con un gancio fissato al serbatoio di acqua santa. La moneta, seguendo il suo percorso, avrebbe fatto abbassare la trave provocando l’abbassamento del contenitore del liquido, che veniva così distribuito sulle mani dei fedeli.

Dopo questa interessante storia i distributori automatici subirono un arresto nel loro sviluppo, fino ad arrivare al XVII secolo. Nel primo ventennio di questa epoca, in alcune taverne in Inghilterra, era possibile trovare alcune macchine a gettoni che distribuivano tabacco.

Nel 1822 poi, Richard Carlile, una persona di spicco nel giornalismo mondiale, mise a punto la sua vending machine destinata alla diffusione delle opere vietate.

Fu però solo dopo 45 anni che nacquero le prima vere vending machine grazie a Simeon Denham, che nel 1867 ottenne il primo brevetto britannico per l’erogatore automatico di francobolli.

Qualche anno più tardi questa macchina divenne un distributore per cartoline e carte da lettera ubicata nelle stazioni ferroviarie e uffici postali inglesi.

Ma fu grazie alla creazione della Sweetmeat Automatic Delivery Company, la prima azienda a occuparsi di installazione e manutenzione dei distributori automatici, che questi si diffusero in tutta Europa e anche oltreoceano fino ad arrivare negli Stati Uniti nel 1888.

La storia delle vending machine è stata quindi molto lunga e complessa, ma il motivo scatenante dell’invenzione è sempre stata quella di risolvere problemi e soddisfare esigenze, e noi di your best break sappiamo bene di cosa si tratta!

2020-07-14T13:00:00+00:00 14 Luglio 2020|News|